Benvenuto!

Il solo fatto che tu sia qui già mi gratifica. Che dire di più? Ormai visto che ci sei partecipa, leggi e commenta. Una sola richiesta. Quando te ne andrai non chiudere la porta!

mercoledì 16 novembre 2011

16/11/2011 parte il Governo Monti...

Ho come la sensazione di essermi addormentato per anni. Le ultime parole sentite prima del grande sonno predicavano tranquillità che tanto la crisi era solo psicologica (o ontologica... non ricordo bene), c'era solo pessimismo e tutto andava bene. Come prova si portavano i ristoranti sempre pieni. Prova un po' deboluccia a mio parere. Infatti potrei ribattere che anche le mense della Caritas sono sempre piene. Dicevo di essermi addormentato e svegliato dieci anni dopo. Un paese completamente stravolto. Un governo caduto in disgrazia ma non sfiduciato, un po' come quei pantaloni sempre alla moda che però non ti entrano più, e un nuovo esecutivo che deve correre ai ripari per risanare la situazione. Evidentemente un po' di ottimismo non basta.

Pian piano mi sono risvegliato e sono rimasto sorpreso da alcune dichiarazioni. Non so chi, e detto per inciso non mi interessa, ha parlato di ingratitudine verso Berlusconi. Quei quattro inetti che lo hanno tradito avrebbero dovuto rimanergli fedeli. Da sempre si sa che, quando la barca affonda, i topi fuggono e se da una parte è stupido pretendere gratitudine dai topi, da un'altra è immorale. In quale mondo un parlamentare deve dimostrare gratitudine mantenendo in piedi un governo? Ma stiamo scherzando? Da quando in qua, gli interessi personali di uno (o più) sono prioritari rispetto a quelli della collettività? In più, mi viene da pensare che se una persona deve essere grata ad un'altra per la sua "carriera" politica è evidente che le qualità professionali personali non sono state sufficienti.

Passiamo oltre. Oggi parte il governo Monti. La sola possibilità di un governo Alfano mi ha lasciato sul water sul cagotto per giorni. Dopo un anno di proclami di tranquillità che tanto è tutto ok, sono stati nominati i ministri del nuovo governo tecnico. Governo tecnico... ma che cazzo vuol dire? Governo composto da personalità con competenze ma dalla sbiadita connotazione politica. Praticamente gente che ha poco a che fare con la politica ma che sa cosa bisogna fare. Una specie di Wolf che risolve i problemi. Allora, tutti i cazzari che manteniamo in parlamento, quelli che intervistati dalle Iene non sanno che cosa sia lo spread e la consob... a cosa servono? E' un po' come si io, portassi la macchina che mi da problemi da un fioraio per mesi, per poi correre dal meccanico competente quando il motore puzza di bruciato. Un governo tecnico non è la chiara ammissione di inutilità della uomo politico? Io in parlamento voglio gente che sappia cosa fare, poi a Porta a Porta mi vanno bene Calderoli e Renzo Bossi.

A proposito di Calderoli, sembra che il piccino stia frignando per la creazione del Ministero della coesione sociale, tanto che ha dichiarato che "sarò felice di votare contro la fiducia al prossimo esecutivo". E' evidente che la creazione di tale Ministero sia una frecciata contro tutte le minchiate secessioniste di quei cerebrolesi della Lega Nord. Io sono stupito. Non pensavo che Calderoli fosse in grado di comprendere il messaggio. Forse glielo ha suggerito Renzo Bossi. Come segno di "vibrante protesta" la Lega Nord si è riunita nel parlamento di Mantova. Nei prossimi giorni con l'arrivo del pongo proveranno a costruire la Padania.
Il governo Berlusconi è caduto da pochi giorni. Bisognava farlo lavorare dicono alcuni. Che cazzo ha fatto in questi diciassette anni chiedono altri. Da pochi giorni non si parla più di troie ma solo di un paese che sta andando a puttane. La strada ora è tortuosa e difficile. Dopo anni con un simpatico saltimbanco che predicava ottimismo a parole, mi sento un po' più ottimista grazie ad un uomo ( ammetto di non conoscerlo molto) che descrive la situazione come difficile. Strana la vita.

Con Berlusconi è finita un'era ma bisogna continuare a stare all'erta. Il fatto che un cialtrone simile sia stato al governo per diciassette anni mi costringe a farmi delle domande. Del tipo: saremo mica così babbi da ricaderci?

Pochi minuti fa ho letto i nomi dei nuovi ministri. Al posto della Gelmini c'è Profumo... praticamente l'evoluzione del genere umano compressa in un pomeriggio. Mi basta questo per il momento...


Articoli correlati per categorie



2 commenti:

Anonimo ha detto...

Gente con la tua lucidità di pensiero e di analisi la voterei a prescindere.

Mauro ha detto...

Valente in Parlamento?

Parafrasandolo: Al posto di Scilipoti ci potrebbe essere Valente... praticamente l'evoluzione del genere umano compressa in un blog :-)

Saluti,

Mauro.