Benvenuto!

Il solo fatto che tu sia qui già mi gratifica. Che dire di più? Ormai visto che ci sei partecipa, leggi e commenta. Una sola richiesta. Quando te ne andrai non chiudere la porta!

mercoledì 24 marzo 2010

Valerio Scanu: pronto il nuovo album per il mercato europeo


Dopo il successo di Sanremo e zone limitrofe - lo ascoltano anche a Celle Ligure - il buon Valerio si è buttato sul mercato europeo. Per quanto in un recente post abbia massacrato il suo album, che ritengo uno dei più brutti usciti negli ultimi 20 anni, mi tolgo il cappello per l'ottima iniziativa commerciale. Non limitandosi al mercato italiano, il nostro è andato all'attacco di quello europeo, traducendo il suo lavoro in spagnolo e in inglese. Successo record! Nelle prime due ore vendute quasi 400.000 mila copie che è una cifra record. L'album "Per tutte le volte che..." è stato tradotto con lo spagnolo "Por todas las veces que..."; per la trasposizione dei testi in lingua inglese e spagnola il team Scanu si è avvalso di collaborazioni importanti. In primis Henriques Iglesias e Beatriz Luengo, due dei più importanti idoli musicali giovanili, con i quali il nostro duetta. Ai testi, specialmente in inglese, hanno messo mani i famosissimi e ricercatissimi Babel Fish e Lexi Cool. Lo stile di Babel e Lexi, due dei compositori più trasgressivi del panorama musicale è evidente, tanto che il disco è dovuto uscire con il bollino Parental Advisory, che detto tra noi suona un po' ridicolo. Scanu come Eminem! 
In anteprima il testo spagnolo di Por todas las veces que... in duetto con Beatriz Luengo:

Por todas las veces que
me dices basta ya y basta ya más
es no corresponde el flujo de tus palabras al latido
por todas las veces que te disculpas no es
pero siempre encuentras
el modo de hacer me parecer el símbolo del mal

Por todas las veces que es tu culpa quizás no lo sea 
pero la duda basta a hacerme hallar aquella gana de gritar pero, 
hay una vez en cuyo algo dispara fuera y 
dentro de nosotros y todo el resto es pequeño 
Como un alfiler impercettiible como si un día frío en lleno invierno 
desnudos no tuviéramos luego mucho frío 
porque nosotros cubiertos bajo el mar a hacer el amor 
en todos los modos, 
en todos los lugares en todos los lagos en todo el mundo el universo 
que nos sigue pero ya somos inalcanzables

Por todas las veces que un puño al muro nada hace porque 
este dolor es dulce como la miel confrontado con el mal que nosotros nos hacemos 
si así potente este amor que nos defendemos 
con toda la fuerza pero no basta casi nunca 
Como si un día frío en lleno invierno 
desnudos no tuviéramos luego mucho frío 
porque nosotros cubiertos bajo el mar a hacer el amor en todos los modos, 
en todos los lugares en todos los lagos en todo el mundo el universo 
que nos sigue pero ya somos inalcanzables...

Como si un día frío en lleno invierno 
desnudos no tuviéramos luego mucho frío 
porque nosotros cubiertos bajo el mar a hacer el amor en todos los modos, 
en todos los lugares en todos los lagos en todo el mundo el universo, 
el universo, el universo, el universo. 
Como si un día frío en lleno invierno 
desnudos no tuviéramos luego mucho frío 
porque nosotros cubiertos bajo el mar a hacer el amor pero ya somos.. 


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Articoli correlati per categorie



23 commenti:

Nagiko ha detto...

Per essere uno a cui non piace Scanu gli dedichi fin troppo tempo ma evidentemente le visite dei suoi fan non ti fanno tanto schifo ;) detto ciò trovo il tuo umorismo becero e di basso profilo, non che la cosa mi stupisca più di tanto s'intende.

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

Credo di poter dire, con una certa cognizione di causa, di aver ascoltato il cd con molta più attenzione di quasi il 70% dei fans del citatocantanteneomelodico.

In effetti, non mi dispiacciono le visite fans. Considero interessanti gli scambi di opinioni, specialmente se diverse dalle mie. Se ne hai una scrivila... a parole tue.

Tra l'altro aspettavo ancora una tua risposta all'altro post. Sai... quando mi si accusa di essere snob, chic, poco obiettivo e senza attributi, mi piacerebbe avere anche un minimo di argomentazione. Qualcosina di più di
un link che pontifica su Scanu.

Ciao

Nagiko ha detto...

Oh oh noto che abbiamo ancora il dentino avvelenato, mi dispiace aver toccato evidentemente un nervo scoperto. Non ho risposto perchè tutto quello che avevo da dire lo avevo fatto nel commento e sinceramente non mi sembri affatto aperto nè al dialogo nè al confronto con idee diverse dalle tue, vuoi unicamente che la gente ti dia ragione. E con questo tuo commento livoroso non fai che confermare la mia idea sul fatto che tu sia snob e poco obiettivo. Tranquillo sei in buona compagnia.
Se avessi evitato di scrivere un post pieno di sciocchezze avrei tranquillamente evitato di rispondere. Se il tuo intento era quello di essere spiritoso mi dispiace ma hai miseramente fallito, non fà ridere.
Adios

ValeMoon ha detto...

A Nagiko....Fatti 'na risata, su!!!!!
;-)

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

Se pensi che mi possa alterare per una discussione su Scanu, stai sbagliando alla grande. Dentino avvelenato per cosa, poi? Per i tuoi post pieni di fini stoccate?

Se confondi il livore con una richiesta di argomentazioni, dopo commenti come i tuoi, hai bisogno di aprire un manuale di educazione civica ma senza fermarti alla prima di copertina. Se scrivessi che sei una stupida oca, immagino che tu mi chiederesti perché, o no? Credo che rientri in una giusta logica di educazione e rispetto reciproco.

Io ho scritto un post su un cd che non mi piace. Se non sei d'accordo, non c'è problema. Il problema subentra quando sentenzi su di me, (e dopo aver letto un solo post mi sembra quanto mento un comportamento superficiale), e metti un link per giustificare il tuo NON commento.

Dire che non sono aperto al dialogo ha del clamoroso, visto che ho risposto a tutte le persone che hanno commentato il post (argomentando, diversamente da te!). Nel caso faccio notare che sto rispondendo anche a te. Se risponderti vuol dire "essere chiusi al dialogo", le cose sono due: o hai problemi di autostima personale o non hai ben chiare le regole base della comunicazione.

Di avere ragione non mi interessa molto, stiamo parlando di un brutto cd, non di massimi sistemi.

Quali sciocchezze? Ti prego: dall'alto della tua splendente onniscenza, illuminaci. ARGOMENTA!!!!

Dovessi darti un voto:
Capacità di sentenziare: 10
Capacità di argomentare: NON PERVENUTA

Non ho fallito per niente. Volevo che si leggesse e lo avete letto in tantissimi. Non era mia intenzione fare ridere con il post ma ero sicuro che non sarebbero mancate risposte ridicole come la tua.

Per onestà, ammetto che ne sono arrivate tante altre che ho cancellato perché ricche di insulti e basta.

Come Adios? Vai già via?

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

X VALEMOON:

Mamma mia che risposta livorosa!!!
Sei snob e chic, si capisce da come schiacci il tasto ")" sulla tastiera!!!

occhiaperti ha detto...

Secondo me ti annoi e soffri un po' di solitudine...
Altrimenti non mi spiego questo secondo post, il primo, poco credibile, ma poteva anche avere ragione di esistere, ma questo proprio no.
Non fa ridere, non è simpatico e rende quindi poco credibile anche il tuo post precedente e fa di te una persona che non ha di meglio da fare.
Per quel che mi riguarda, so che non te ne frega niente e a me neanche) non leggero più le cretinate che scriverai in futuro.
Buon proseguimento e Buona Pasqua!

Vita ha detto...

Ciao Valente,
non so quanti anni tu abbia ma spero mi perdonerai se ti do del "tu" e ovviamente ti prego di fare lo stesso. Dunque dunque... commento il tuo post perchè nonstante tu mi sia sembrato piuttosto tagliante in questo e anche nel precedente post (che non ho commentato) ho capito che con te si può fare un chiaccherata interessante.

Cominciamo...

Anzitutto ti informo che chi scrive non è neanche la metà di quello che sono i fan di Scanu, io mi definirei una semplice ma sincera estimetrice di questo giovane cantante.

Sinceramente anch'io non vado pazza per il genere di musica di cui il ragazzo si fa rappresentante. Specifico che io sono assolutamente fuori dal mondo della musica. Insomma non sono un'esperta... Tuttavia Scanu mi sembra straordinario e ho avuto modo di capirlo fin dai tempi di Amici, che iniziai a seguire solo dopo averlo sentito cantare. Sempre onestamente ti dico che probabilmente se non avessi avuto l'occasione di ascoltarlo ad Amici, forse non starei qui a scrivere di lui. Mi spiego meglio...

Scanu è dotato di una voce complessa e incantevole. Non basta... perchè il bello sta nel fatto che egli ne fa un uso molto attento e consapevole, applicando quella che possiamo definire "intelligenza artistica". Credo che questo si possa capire anche dal suo cd, ma apprezzare veramente solo quando lo si ascolta nelle cover (almeno per ora). Le canzoni dell'album sono un genere commerciale, ciò non significa che canzoni comerciali debbano essere necessarimante brutte come tu hai definito invece quelle di Scanu. Bè da parte mia di orrido non trovo proprio niente, alcune mi piaccino molto poco (de gustibus), altre sono decisamente negli standard e un paio le trovo interessanti e ti dico anche quali per cercare di farmi capire a pieno...
1)"Per tutte le volte che",
2)"Quando parlano di te",
e mi piace molto la melodia di "Indissolubile".
In tutte quante però non possono non apprezzare la voce del ragazzo, che confido metterà al servizio di melodie più soul visto che dal quel mondo ha tratto aspirazione per la sua crescita fin da bambino. Scanu stesso ha dichiarato di essere ancora in cerca del suo stile, che questo genere pop costituisce per lui una sorta di tappa obbligatoria da passare, e da superare spero...

Con tutto questo che cosa ti voglio dire... Primo che definire l'album di Scanu il più brutto degli ultimi 20 ti fa sembrare "un rosicone", perchè è prorpio esagerato; quindi ti consiglierei di ridimensionarti visto che non credo sia il tuo un parere fatto per invidia. Secondo ti vorrei consigliare di continuare a seguire il giovane cantante che penso ci regalerà delle sorprese. Terzo ti vorrei chiedre un favore diciamo personale: ascolta la cover che Scanu ha registrato l'estate scrosa di Listen-Beyonce (la puoi ascoltare gratuitamente e per intero su DADA) e dimmi che ne pensi perchè io la trovo eccellente. Grazie e a presto :)

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

Per occhiaperti:

Ok, non ti piace. Da qui a sentenziare che mi annoio e soffro di solitudine ce ne passa.

Comunque ti rassicuro:
- ho avuto un'infanzia felice
- ho un lavoro che mi piace e stimola
- ho una famiglia, tanti amici, due nipotini bellissimi e ADDIRITTURA una ragazza. Tutti mi vogliono bene.

La mia vita è talmente "normale (nella sua accezione positiva) che ho la tranquillità necessaria per scrivere delle cretinate su Scanu. 8 persone hanno commentato con un ok... non credo siano sole e annoiate... magari hanno semplicemente la capacità di farsi "'na cazzo di risata ogni tanto" (cit.)

Non ho capito una cosa. Parlare male di Scanu è lesa maestà?

Per quanto riguarda il leggermi o no, è una tua liberissima scelta.

Buona Pasqua anche a te.

Anonimo ha detto...

Caro Valente , trovo il tuo blog interessante, su moltissimi argomenti mi trova completamente d' accordo. Tu non sembri il tipo dell'intellettuale che se la tira...per questo non riesco a conciliare certi tuoi illuminati articoli con questi su Scanu, pieni di asprezze gratuite. Se lui non ti piace come cantante posso ben capirlo, ma sembra che per te sia fondamentale "sputtanarlo", come fosse un tipo pericoloso!
E' solo un cantante, a me piace e a te no..e allora? Io gradisco Mozart e a tu preferisci Chopin; e allora? Si parla di musica mica di politica. Non significa che per forza si debba essere degli stupidi cialtroni per amare Scanu (perchè, tra le righe di tanta disapprovazione, sembra di leggere, a tratti, questo)
Insomma, il livore e lo sdegno sono inutili. Sono solo canzonette e il povero Valerio con le ideologie (politiche o culturali) spero non c'entri una mazza o , per dirla alla Gaber, non è che improvvisamente tifare Scanu sia di.. destra...No, vero?
Spero che non si sia arrivati a questo!

Brigitta.

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

X Vita (sono due post... ho scoperto che c'è un limite al numero dei caratteri)

1/2

Ciao Vita,
ok per il tu e grazie per la fiducia concessa. Spero di non deluderti.

Ti interrompo subito su un punto, che poi è il cardine di tutto il mio discorso.
Io non ho nulla contro chi segue Scanu, anzi!! A me fa piacere che ci siano delle persone che ascoltando la sua voce e le sue canzoni si possa emozionare e trarne piacere. Come ho già scritto, ribadisco che il mondo sarebbe una noia terribile se a tutti piacessero le stesse cose.

Io nel mio post ho scritto molte cose che sono raggruppabili in due grandi categorie:

A. Il discorso di gusto: qui ognuno ha il suo, c'è poco da dire. A me l'album non piace, lo trovo banale. Non posso farci niente e anche la sua voce la trovo dozzinale. E' tecnico ma, sempre secondo me, manca di capacità interpretativa. Ma qui, come dicevo, siamo nel soggettivo. Io trova l'album orribile e tantissime altre persone lo trovano bellissimo.
Non volevo certo confrontarmi su questo aspetto, non ho velleità da campagna di conversione delle fans di Scanu. Ci mancherebbe. Anche se non mi piace, come diceva Voltaire, sempre che l'abbia detto davvero, "Non sono d'accordo con ciò che pensi, ma sono pronto a lottare fino a morire affinché tu possa continuare a pensarlo."

La domanda che mi pongo e, se posso, giro anche a te è:
Perchè se a me l'album non piace devo essere catalogato come chic, snob, senza palle e/o rosicone? Io non ho scritto che chi trova piacevole Scanu è un imbecille. Non mi permetterei mai. Poi che cosa dovrei rosicare? Forse sulla sua età, lui è molto più giovane di me. :-D

B. Sorvolando sulla musica io ho parlato molto, e SU QUESTO VOLEVO CONFRONTARMI, su testi che non sono astrusi ma, in alcuni casi, sgrammaticati. Passi sulla rima dei laghi ma ci sono alcune castonerie che più che allucinanti, sono allucinogene! E questo è un dato oggettivo. Nessuno si è preso la briga di rispondere mezza parola a questo mio commento.


Scrivi che se non ci fosse stato Amici probabilmente non l'avresti mai ascoltato. Io sono dell'idea che senza Amici non l'avrebbe mai ascoltato nessuno ma "in omnem vitam". Poi è dopo Amici, ha vinto Sanremo (sintomatico che due degli eliminati siano arrivati tra i primi tre) con una botta di televoti assurdi. La cosa divertente è che in queste settimane ho passato un pò di tempo a leggere di Scanu, anche per gli attacchi piuttosto decisi (usato come sinonimo di maleducato) di parecchie fans. Sui blog e siti dedicati a Scanu, ci sono centinaia di stupide (e qui mi gioco questa carta, perdonami) che passano ore davanti al pc a cliccare su tutte le classifiche online e/o si vantano di aver speso decine di euro in sms per votare il loro (oh, lo chiamano così!!) cucciolo.

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

2/2

Per quanto mi riguarda posso concederti il fatto che il mio giudizio tranciante sul suo lavoro è anche dovuto alle aspettative. QUando ho ascoltato il cd, avevo letto solo commenti strapositivi. Avevo la possibilità di ascoltare uno dei più grandi talenti degli ultimi 20 anni (Cit. di Jurman, ci vorrebbe un discorso lunghissimo anche su di lui... che senza amici era ancora a scrivere jingle pubblicitari e insegnare a cantare alla Barale e compagnia...). Ovvio che cotanta attesa delusa sia sfociata in un commento simile. Se pensi di aver davanti il nuovo Freddy Mercury e ti ritrovi Scanu... un po' di scoramento lo senti.

Negli ultimi 10/15 anni, per forza di cose, ho avuto a che fare in modo massiccio con la musica. Mi è capitato di sentire musicisti e vocalist spettacolari, ma veramente da brividi e lucciconi, che non sono arrivati da nessuna parte perché troppo "originali e particolari per il mercato". Scanu, invece, risponde bene alle regole del mercato che, alla fine è solo una: soldi veloci anche se maledetti. E i talent show sono macchine da soldi. Producono il nuovo talento come Dennis, Marco Carta, Karima che sono stati spremuti e gettati. Talenti sprecati o finti talenti?

Ora tocca a Scanu, rosico talmente tanto che gli auguro una sfavillante carriera.
Quando parlavo di album più brutto degli ultimi vent'anni, alludevo a quelli che hanno avuto successo di vendite... Però, con tutta l'onestà che posso, non riesco a scendere sotto la soglia degli ultimi 18 anni. Per quanto riguarda il consiglio di seguire Scanu, ci provo ma non garantisco l'assiduità, al momento ho una serie di cd nettamente più meritevoli da ascoltare.

Per quanto riguarda la canzone che mi indichi prometto che l'ascolterò.

Mi sa che prossimamente scriverò un post su talent show italiani per chiarire bene cosa non mi piace di chi esce da quei programmi.

Un abbraccio e grazie per il tuo post argomentato.

Valente

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

X BRIGITTA

Ciao,
grazie per i complimenti ma preciso oltre a non sembrarlo, intellettuale non lo sono affatto! :-D

Il primo post su Scanu, come già scritto. è figlio della notorietà che mi ha incuriosito e portato all'ascolto. Il secondo è un goliardata, nulla di più. Se Scanu è pericoloso, al limite lo è per le orecchie.
Per quanto riguarda i miei intenti sputtanatori, ti invito a fare una breve ricerca online. Trovi veramente di tutto. Da post che gli danno del ricchione a cose ancora più pesanti che ritengo maleducate, stupide e anche discriminatorie.
Io ho scritto un primo post sul suo album che ritengo brutto e un secondo, fatto tanto per scherzare. Ti sputtanatorio c'è veramente poco.

Giusto è solo un cantante. A te piace e a me no e non c'è nessun problema. Infatti non ho scritto "non ascoltate Scanu perché si diventa ciechi e/o idrocefali". Io ho solo parlato di un album che oltre a non piacermi ha degli evidenti errori grammaticali nei testi.
Tutto qui.

Ribadisco, io non ho mai offeso chi ascolta Scanu però, in alcuni casi, chi lo ascolta mi ha dato del cialtrone, senza palle, snob e chic.

Ribadisco bis: mi spiace se si avverte un'offesa verso gli ascoltatori, non è mia intenzione. Parlo male solo del cd.

Scusami cara Brigitta, dove sono il mio livore e il mio sdegno? Mi fa solo specie che uno pubblichi un album con errori grammaticali, punto!

Sono solo canzonette, hai ragione, e Scanu con ideologie politiche e culturali ti assicuro che non c'entra una mazza... si vede lontano kilometri.

Scanu di destra? Non mi era passato nemmeno per l'anticamera del cervello.

Mi viene da farmi una domanda: possibile che il mio post dia tutti questi spunti social-politico-culturali? Ed io che pensavo di parlare solo di un brutto cd!! :-D

Pensa se avessi commentato un album di De André!

Un abbraccio e spero di riaverti qui.

Valente

Vita ha detto...

Buonasera Valente,
eccomi di nuovo qui dopo un'intensa giornata di studio a cercare la tua risposta al mio post e la leggo, la rileggo e che posso dire?
Ti capisco, veramente... anzi ce ne fossero di persone come te che esprimono in modo educato il proprio pensiero, pronti al confronto e non come tanti altri che giudicano sulla scorta di pregiudizi, antipatie e invidie o semplicemente in ragione del loro essere idioti perditempo (ce ne sono a bizzeffe). E' giusto in realtà che girino post come il tuo, anche se un pò taglienti ma va bene, perchè la critica ci spinge al miglioramento cosa che confido avverrà in Scanu. Potrei portare a sostegno di questo mio pensiero una serie di fatti(in piccola parte ho cercato di farlo nel post precedente consigliandoti di ascolatre la cover), ma in fondo tutto sarebbe contestabile perchè ciò che conta sempre è il risultato. Io continuerò a guardare con attenzione il cantante e spero non mi deluderà. Ti confesso che non ho acquistato il suo cd ma ho solo scaricto le canzoni che mi piacevano di più dagli store autorizzati, sai perchè?
1) Comprerò un suo cd solo quando mi convincerà appieno e sarà perciò meritevole del mio acquisto;
2) Ho cmq scaricato alcune canzoni, e in più do ogni tanto il mio voto favorevole nei sondaggi, non perchè altri cantanti meritino di meno ma perchè Scanu è agli inizi e siccome credo nella sua crescita non mi va che scompaia velocemente come potrebbe accadere se a credere in lui fossero solo i classici fan fanatici...

Spero di avere presto un commento riguardo il brano sottoposto alla tua attenzione ("Listen"), ritornerò su questa pagina nei prossimi giorni con questa speranza e siccome mi sei piaciuto penso che non mancherà da parte mia la lettura di qualche altro tuo post passato e futuro. Insomma credo che tornerò a farti visita ;)

Anonimo ha detto...

Sei solo una testa di cazzo invidiosa che non ci capisce gnente di musica. Valerio è bravissimo e tu solo uno sfigato di merda.

Anonimo ha detto...

Caro Valente,
personalmente non capisco perché perdi il tuo tempo a scrivere commenti così inutilmente acidi e strafottenti sulla musica di un ragazino di 19 anni che ha una vita davanti per affinare il suo gusto musicale, le sue doti interpretative (magari vivendo qualche esperinza in più) e che forse un giorno farà anche delle cose di valore. Mi ricordo di un tale Jovanotti, ora osannato da critica e intellettualoidi vari, che 20 anni fa cantava give me five .... Eppoi se sei tanto felice, fidanzato, con un lavoro bellissimo, colto e musicalmente preparato perché non ci consigli qualcosa di veramente bello e raffinato e condividi con noi le tue idee e sensazioni invece di scrivere inutili banalità?
Ma sei certo di avere qualcosa da dire?

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

X Anonimo 27 Marzo 2010 17.47:

Caro Anonimo,
se perdo o meno il mio tempo, lascia deciderlo a me. Almeno questo concedimelo. Visto che a te alla fine non creo problemi.

I miei commenti non li reputo né strafottenti né acidi. Ribadisco: il nocciolo della questione è la scarsa qualità dei testi che presentano anche errori di grammatica. Com'è che nessuno ha avuto il buon senso di spendere due parole a riguardo?

Mi sembra normale scrivere un commento, positivo o negativo, su un ragazzino di 19 anni se è diventato una star musicale. Quando diventi personaggio pubblico succede questo. Lo sapevi?

Poi mi infastidisce il discorso dell'avere "una vita davanti per affinare il suo gusto musicale". Un musicista, beninteso, per il sottoscritto deve proporre un qualcosa di nuovo e magari poi evolversi od esaurirsi. E' inconcepibile che diventi famoso per niente e poi gli si conceda una possibilità. E' come comprare un libro con le pagine bianche aspettando che all'autore venga qualche idea. Questo è un altro punto. Scanu è un chiaro prodotto da tavolino. Lo lancio sul mercato e poi, nel caso, lo aiuto a trovare una stile. Tanto i fans sono già stati messi fatti in catena di montaggio. Lo stesso Jovanotti all'inizio è stato un prodotto di mercato poi, grazie a dio, ha preso un'altra strada.

Io però come dice un grande: « Preferisco un fallimento alle mie condizioni che un successo alle condizioni altrui »

Visto che sono felice, fidanzato, con un lavoro bellissimo, colto e musicalmente preparato (l'hai detto tu, evidentemente l'hai notato) avrei una lista lunghissima di titoli da consigliarti mi prometti di ascoltarli?

Facciamo così, inizia con uno di questi: Ovunque proteggi di Capossela
Dalla pace del mare lontano di Cammariere
Dal Vivo (1-2-3) di Fossati
Blue Valentine oppure Closing time di Tom Waits
Ballate per piccole iene o Quello che non c'è degli Afterhours

Per concludere: mi spiegheresti perché andate tutti fuori tema e invece di parlare a difesa di un brutto cd, sentenziate su me? Io ho scritto un post lunghissimo su un cd pessimo, argomentando il tutto, ma nessuno si è preso la briga di rispondere a tono al post.

Tu arrivi, come novello sentenziatore, e mi chiedi di condividere le mie sensazioni invece di scrivere inutili banalità. Io, le mie banalità, le ho scritte e argomentate e ci metto l'impegno di difenderle... mi piacerebbe vedere fare lo stesso da te.

Se poi non sei in grado di percepire e distinguere le sensazioni dalle inutili banalità, con il tutto il cuore mi dispiace ma non posso aiutarti.

Paul Valery diceva "Quando non si può attaccare il ragionamento, si attacca il ragionatore".
Dimostrami che si sbagliava.

Anonimo ha detto...

Caro Valente,
chiedi perché si attacca il "ragionatore" invece che il "ragionamento"? Come capita a scanu se ti "metti in mostra" poi succede che qualcuno ti critichi e tragga conclusioni su "chi sei" a partire dai tuoi ragionamenti e dai toni che usi per esprimerti. Ed è stato in particolare il tuo mood ad attrarre la mia attenzione, a farmi reagire, non il giudizio su scanu. In questo caso poi il ragionamento era poca cosa, piuttosto ovvio.

Non ti piace il disco di scanu. E' dozzinale e volto ad un facile successo di pubblico adolescenziale. Bene, sono d'accordo. E' chiaro che la casa discografica ha scelto un volto noto, un bel faccino in modo da drogare la risposta del mercato con un po' di ormoni, e cerca di guadagnarci il più possibile. E' facile da capire, talmente ovvio che hai usato fin troppe parole e argomenti per dirlo.

L'artista deve avere qualcosa da dire. E' vero. Eppure sono pochissimi quelli che riescono fin dagli esordi e fare qualcosa di valore. Se fossero stati bloccati ai nastri di partenza tutti quelli che hanno esordito con delle mezze schifezze ora non potrei godere di tante piccole meraviglie musicali che hanno accompagnato la mia vita. E non c'è un momento della mia esistenza che non sia legato alla musica.

Scanu è un povero scemotto o un furbastro? Potrà mai fare qualcosa di valore? E chi può dirlo? Non lo so, ma nonostante il suo repertorio attuale lo guardo con indulgenza perché nella sua voce intercetto qualcosa che mi piace, che mi colpisce, qualcosa nel timbro, soprattutto nei bassi che attira la mia attenzione, tocca le mie corde. Pur nella sua immaturità l'ho trovato interessante in alcune interpretazioni live con il solo accompagnamento del pianoforte di pezzi come yesterday e lately. C'è qualcosa di struggente e feroce, in parte ancora inespresso, in alcuni suoi passaggi che mi fa sperare che continui a cantare. Anche nelle sue fanfaronate di guascone adolescente c'è qualcosa di dolente che sembra voglia uscire fuori e che ho voglia di ascoltare. Ecco, queste sono sensazioni che condivido apertamente senza preoccuparmi di non sembrare un'intellettuale che segue solo artisti impegnati e un po' alternativi.

Ti ringrazio per le segnalazioni, ne farò tesoro, anche se sono quasi tutti nomi che conosco e amo. Ma amare follemente fossati, cammariere, ma anche jeff buckley, deep purple(suite gemini), led zeppelin, jimi hendrix, guccini, nina simone, billie holiday e tanti altri non mi impedisce di dare una chance al piccolo scanu. Anche un semplice interprete può arrivare alla poesia.

Infine caro Valente termino da "novello sentenziatore". Ho l'impressione che anche tu sia meglio di come ti mostri. Lascia le vesti del primo della classe, sarcastico ad ogni costo, che sottolinea gli errori di grammatica e parla per citazioni più o meno dotte. Mi hai fatto delle segnalazioni, mi hai chiesto di prometterti di ascoltarle ma non mi hai detto una sola parola sul perché proprio quelle scelte. Su cose ti emoziona in quei pezzi e in quelle voci. Avrei voluto avere in regalo le tue opinioni su ciò che ami e non solo aride sentenze su cio che non ti piace. Ti nascondi dietro la tua capacità di scrivere e dietro l'erudizione. Ma dove sei tu?

Vita ha detto...

"Scanu è un povero scemotto o un furbastro? Potrà mai fare qualcosa di valore? E chi può dirlo? Non lo so, ma nonostante il suo repertorio attuale lo guardo con indulgenza perché nella sua voce intercetto qualcosa che mi piace, che mi colpisce, qualcosa nel timbro, soprattutto nei bassi che attira la mia attenzione, tocca le mie corde. Pur nella sua immaturità l'ho trovato interessante in alcune interpretazioni live con il solo accompagnamento del pianoforte di pezzi come yesterday e lately. C'è qualcosa di struggente e feroce, in parte ancora inespresso, in alcuni suoi passaggi che mi fa sperare che continui a cantare. Anche nelle sue fanfaronate di guascone adolescente c'è qualcosa di dolente che sembra voglia uscire fuori e che ho voglia di ascoltare"

La penso anche io esattamente così!
E sono certa che molti altri seguano Scanu per lo stesso motivo ossia perchè hanno scoperto che ha un grosso bel regalo da donare, un regalo ancora da canfenzionare e che una volta pronto sarà una gioia scartarlo.

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

Per Anonimo 28 Marzo 2010 ore 19.30:

Per iniziare scusa il ritardo della risposta ma non mi è stata comunicata via email e l'ho notata solo ora.

Continuiamo. Il mio ragionamento che definisci "come poca cosa, piuttosto ovvio", ha scatenato fin troppi commenti fuori tema.

Che il disco a me non piace è palese. Non piace per i motivi che citi anche tu (ovvero dozzinale ecc...), ma ho aggiunto un argomento in più, che poi è il centro di tutto ma che nessuno ha nemmeno preso in considerazione. La pessima qualità dei testi conditi anche di macroscopici errori. Mi piacerebbe discutere su dati oggettivi come questi; se la voce di Scanu piace o meno, a me non interessa e non intendo discuterci. E' questione di gusti e come tali li rispetto, punto!

L'artista deve avere qualcosa da proporre e da dire. Scanu, secondo me, non ha nessuno dei due punti in questione. Ha fatto qualcosa di decente con qualche cover ma, obiettivamente, mi sembra troppo poco.

Che sono pochissimi quelli che fin dagli esordi propongono cose di valore, non mi trova d'accordo. Come scrivi dopo tu, spesso nelle nuove leve, il talento musicale è offuscato ma si vede la rabbia o il furore, spesso l'arte (intesa a tutto tondo) si esprime ed esplode come compromesso tra i canoni accademici e la pura emotività. Ovvero, il lato emotivo del messaggio la fa da padrone rispetto ai canoni artistici. Io in Scanu non vedo nulla di tutto ciò. Non vedo quel "qualcosa di struggente e feroce" che vedi ma non è assolutamente un problema. Non mi permetterei mai di dirti che hai torto. E' questione di diversa sensibilità (non di migliore o peggiore, attenzione) diversa sensibilità.

Per le segnalazioni è stato un piacere. Ma devo precisare che non mi atteggio da intellettuale quando seguo artisti impegnati e un po' alternativi. Alternativi a cosa poi? Per essere alternativi è sufficiente cambiare punto di vista. Posso garantirti che se io trovassi qualcosa di valido, una scintilla in Scanu, non avrei problemi ad ammettere che mi piace. Al fascino della poesia non si sfugge e mi dispiace ma, per me, Scanu l'unico rapporto che può avere con la poesia è leggerne la definizione sul vocabolario.

Non capisco perché se dico che ascolto Fossati e Hendrix devo per forza essere un intellettuale un po' snob e livoroso verso Scanu. E' un disegno mentale che mi sfugge.

Il tuo finale da "novello sentenziatore" mi lascia un po' perplesso. Devo pensare che un disco scritto in un italiano sgrammaticato sia cosa da poco conto? Sottolineare gli errori in un cd, che è un messaggio che raggiunge la massa, per forza di cose fa passare come "primo della classe"?


Ovunque proteggi di Capossela
Dalla pace del mare lontano di Cammariere
Dal Vivo (1-2-3) di Fossati

Per la poesia dei testi e per la qualità musicale. Capossela anche per la sperimentazione.

Blue Valentine oppure Closing time di Tom Waits

Tom Waits per la voce feroce e disincatata. Un voce che può essere cartavetrata e piuma. E per dei testi di una profondità assurda.

Ballate per piccole iene o Quello che non c'è degli Afterhours

Gli Afterhours per la voce di Agnelli, una delle voci maschili più intense ed espressive del panorama italiano e per la ricerca musicale sempre equilibrata e capace di creare grandi atmosfere.

Valente

Anonimo ha detto...

PARTE 1

Ciao Valente,
grazie per la risposta e per i commenti alle segnalazioni musicali. Non che tu ti sia aperto molto ma hai cominciato a fare capolino ...

Su alcune cose mi hai fraintesa e quindi le puntualizzo.

"Non capisco perché se dico che ascolto Fossati e Hendrix devo per forza essere un intellettuale un po' snob e livoroso verso Scanu".

Mai detto che TU sei un intellettuale un po' snob perché dichiari di ascoltare il mio amato Ivano, ho solo detto che condividevo apertamente le mie sensazioni positive su scanu senza timore di perdere il diritto di essere annoverata fra gli intellettuali colti e raffinati. Sono circondata di persone prive del coraggio delle proprie idee, che citano il solito costante elenco di letture, film e dischi "giusti" per certi ambienti. E spesso non li hanno mai né letti, né visti, né sentiti. E se l'hanno fatto è solo per poter recitare bene la loro parte nei salotti che ospitano la cosiddetta intellighenzia. Mai qualcuno con il coraggio di dire una cosa fuori dal coro. Una noia mortale. Quando non sono troppo stanca mi diverto a mandarli in tilt con qualche boutade "eversiva" della verità rivelata e introiettata pedissequamente che affligge l'intellettuale medio italiano. Se questi autoeletti "intellettuali" incontrassero oggi jm morrison per la prima volta direbbero che è solo una sex machine, elvis sarebbe derubricato a semplice cantante dal bel faccino venduto al sistema dello star system, buckley un bipolare che ci affligge con i suoi deliri, i led zeppelin dei provocatori che sfruttano le manie degli adolescenti per il "demoniaco". Senza il "bollino di qualità" rilasciato dal salotto bene non saprebbero riconoscere il talento neppure in mozart. Insomma avrai capito cosa intendo. In ogni caso non mi riferivo a te, non ti conosco, non mi azzardo a "classificarti", al massimo provoco un po' per raccogliere indizi.

segue

Anonimo ha detto...

PARTE 2

Quanto all'analisi grammaticale del disco di scanu o di chiunque altro ribadisco che, almeno secondo me, è solo un esercizio di stile, magari anche divertente ma nulla di più. Il tuo ragionamento ha scatenato interventi fuori tema perché l’argomentazione in sé non rileva, chi ti ha risposto voleva solo difendere il suo beniamino. Avrebbe fatto lo stesso, o peggio, se avessi criticato il suo sapone da barba. In internet trovi centinaia di pagine in cui si discute senza alcun vero argomento, fra fan e detrattori, di scanu.

L’analisi del testo di una canzone dal punto di vista grammaticale, sintattico e semantico spesso non dice nulla sul suo valore, anzi. Se la facessimo con cult della musica anglosassone dovremmo rinunciare a classificare come capolavori metà dei brani che fanno parte del nostro patrimonio musicale condiviso. Stesso dicasi per la musica italiana, anche cantautorale. Persino se prendessi in esame alcuni testi di Fossati, per esempio dell'album macramé (che amo follemente e mediante il quale ho ricevuto la più bella dichiarazione d'amore e di passione che una donna possa desiderare nella vita), e facessi l'analisi logica e lessicale in modo "scientifico" troveresti dei nonsense e delle parole utilizzate come se non se ne conoscesse il significato letterale ecc. . E allora? E' una meravigliosa costruzione di immagini, emozioni, evocazioni, delusioni, ossimori emotivi, ritratti, desideri, sensualità, cinismo e speranza. Dopo 10 anni di ascolto mi viene ancora il nodo allo stomaco e trovo nuove sfumature.

Il problema dei testi del disco di scanu è che sono dozzinali, banali, che non c'è poesia. Se anche fossero stati corretti dall'accademia della crusca che cambierebbe dal punto di vista del loro valore?

Il disco raggiunge la massa, è vero. Magari testi di canzoni ben scritte in italiano potessero risolvere il problema dell'ignoranza che dilaga tra i giovani. Sono pieni di errori di ortografia persino i quotidiani (che hanno tagliato i fondi per le correzioni di bozze), anche qualche quarta di copertina di libri, i bugiardini delle medicine. Non parlo di internet perché dovrei scrivere dei veri cahiers de doléances.

Infine scanu. Mi sono imbattuta in questo ragazzo facendo uno studio sull'omofobia in rete e ho cominciato a guardare i suoi video. Ho subito solidarizzato con lui per la morbosità con cui centinaia di malati di mente lo insultano e lo deridono costantemente per i suoi presunti orientamenti sessuali. Questo tipo di battaglie mi trova istintivamente schierata.

Ascoltandolo cantare però ho intercettato subito qualcosa che mi ha sedotto. Certamente la bellezza della pasta della voce, molto ricca di sfumature, di variazioni, carezzevole sebbene potente e decisamente scura (peraltro nel disco è stata troppo "ripulita" dalle sporcature soul fino a toglierle personalità e colori). Aggiungo che dal vivo è sorprendente, decisamente meglio dei dischi e della televisione. Deve acquisire la capacità di fare delle scelte di interpretazione un po’ meno narcisistiche rispetto alla tecnica e più personali ma credo per farlo debba prima “vivere” un po’ o meglio “perdere il controllo”. Solo allora, se avrà il coraggio di darsi, si vedranno l’inquietudine, la rabbia, l'energia vitale che io intercetto. Ovviamente ammesso che ci riesca.

Bene, credo di aver detto tutto.

Alla prossima.

Gi@nn@ndo ha detto...

x Tutti:
Finalmente, un caro amico che vive a Barcellona è riuscito a trovarmi ed a inviarmi una copia del CD "Por todas las veces que..." SPETTACOLO!
Devo ammettere che in spagnolo è un disco che SPACCA!....io lo preferisco....anche perchè tutte le frasi senza senso dei testi volano via come farfalle si confondono con la musica, non ci fai neanche caso!