Benvenuto!

Il solo fatto che tu sia qui già mi gratifica. Che dire di più? Ormai visto che ci sei partecipa, leggi e commenta. Una sola richiesta. Quando te ne andrai non chiudere la porta!

mercoledì 17 febbraio 2010

L'Italia, la RAI e le stupide ipocrisie...

L'altro giorno ho letto sul giornale che Beppe Bigazzi ha parlato di un episodio riguardante il mangiare i gatti. Non mi interessa sapere se abbia consigliato la ricetta del gatto al salmì e tantomeno sapere se si riferisse ad un episodio della sua infanzia. Sono più incuriosito da quello che è successo dopo: Bigazzi è stato sospeso dalle trasmissioni RAI per quello che ha detto. Premesso che non capisco perchè i conigli e i tonni sì, mentre delfini e gatti no... Che poi a me i gatti non piacciono nemmeno... li trovavo utili perché mangiavano i topi ma con tutte queste gattare* ormai mangiano solo filetto di branzino. Ora non è che io sia dispiaciuto per Bigazzi, che non conosco personalmente, anzi, potrà utilizzare il suo tempo in maniera più produttiva e utile. Però una domanda mi viene spontanea. Perchè un uomo che sulla tv pubblica consiglia di mangiare gatti (non ha confessato di aver stuprato una bambina disabile, eccheccazzo!!) viene radiato con ignominia dai palinsensti mentre una Franzoni accusata di infanticidio viene invitata a partecipare a trasmissioni della stessa emittente? 

A questa domanda mi piacerebbe avere una risposta...

* eh sì, detesto le gattare. E per gattare intendo quelle persone che portano i pacchettini di avanzi di cibo agli amici-mici e poi non passano a pulire. Così i pacchettini attirano gatti e piccioni e con i giorni i resti del cibo puzzano insieme alle scagazzate dei piccioni e degli amici-mici. Ho una casa a Genova  e, per colpa delle gattare, il mio balcone era diventato il raduno dei gatti del quartiere costringendomi a tenere la finestra chiusa per la puzza. Poi un giorno ho iniziato a tirare secchiate d'acqua alle gattare di turno che hanno spostato il MCats Donald altrove. Se proprio volete sfamare i gattini del mondo, portateveli a casa...

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Articoli correlati per categorie



6 commenti:

Anonimo ha detto...

Vengo dal Mango... ho letto il tuo articolo e non mi è piaciuto, non sei obbiettivo perchè dici di non amare i gatti e le gattare... che ti han fatto?? Io ho avuto parecchi gatti nella mia vita e ho avuto tantissimo da tutti loro, ho anche fatto un pò la gattara finchè ho potuto, altro che filetti di branzino, portavo loro avanzi e gradivano eccome!
Per me han fatto bene a sospendere Bigazzi, non si va sulla Rai (!) a dire quelle cose, ci son sempre degli idioti che possono scatenare la caccia al gatto, come si sa, la madre degli idioti è sempre incinta... e poi gli animali d'affezione sono tutelati dalla legge, quindi Bigazzi rischia pure una condanna per associazione a delinquere...
Sulla Franzoni non commento, secondo me le due cose c'entrano come i cavoli a merenda...

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

Fa piacere che non hai colto una fava di quello che volevo scrivere. Se ti sfugge la gravità dell'ipocrisia tra Bigazzi radiato dalla RAI per aver parlato di gatti (la storia dei Vicentini mangiagatti è vera!!!) e la Franzoni invitata in tv a piangere, mi spiace per te. E se non sei in grado di capirla ritengo inutile provare a spiegartela.

Per quanto riguarda il tuo passato da gattara, spero che dopo aver lasciato gli avanzi ai tuoi amici-mici dopo il pranzetto passavi anche a ripulire la strada, vero?

Ma poi perchè i gatti no e il coniglio sì? Che sia solo una questione culturale? Fossi nata in Asia, secondo me, i gatti li mangeresti... eccome se gradiresti!!!

Anonimo ha detto...

Mia nonna, che è quella che in casa s'intende di cucina più di tutti, appena ha sentito la notizia ha risposto: "nel dopoguerra, e anche durante la guerra, ne abbiamo mangiati di gatti..la gente che protesta non ha fatto la fame". Prima osservazione: gli animalisti devono smetterla di ostentare questo modo-modaiolo di fare gli alternativi, perché sono tutti dei figli di papà; seconda osservazione: difendiamo i diritti dei gatti, perché non quelli delle mucche? perché non quelli di Eluana? terza osservazione(anche piuttosto banale): con tutti i problemi che ci sono, dobbiamo perdere tempo a parlare di Bigazzi? mi girano i coglioni.. perchè bisognerebbe sospendere M I L I O N I DI P E Z Z E N T I che non sanno parlare l'italiano, che diffamano la nostra letteratura(e non solo) al grande fratello...eccetera eccetera eccetera...........se non avete la testa per occuparvi di certe cose, non fatelo! Per concludere, rivolto all'anonimo del post precedente: "parla come mangi!!" :)

Il Mango ha detto...

Infatti hai ragione e' una cosa assurda. Ma visto che stiamo parlando della RAI cos'altro ci si puo' aspettare?
Odio i gatti anch'io by the way.
Saluti
il Mango

Anonimo ha detto...

'Perchè un uomo che sulla tv pubblica consiglia di mangiare gatti viene radiato con ignominia dai palinsensti mentre una Franzoni accusata di infanticidio viene invitata a partecipare a trasmissioni della stessa emittente?'
Perchè è come se la Franzoni andasse in tv a dire tranquillamente di aver ucciso suo figlio, cosa che lei non dirà MAI! Lo capisci il paragone assurdo? Ma vedo che qui l'educazione non è il vostro forte e all'altro anonimo: parla come mangi lo dici a tua sorella!
Per il resto è inutile discutere, non devo dire a te che io i gatti in casa li ho avuti (ma li leggi bene i commenti??) e ripulivo eccome dove portavo il cibo, ma tu che ne sai? Non perderò oltre il mio tempo qui, addio.

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

Per Anonima: continua a sfuggirti il senso etico del mio post; evidentemente tu hai una scusante, in quanto, devi essere una delle poche persone che non ha visto l'intervista in lacrime della Franzoni beccata poi nel fuori-onda a chiedere "Ho pianto troppo?". La poverina era tanto addolorata da preoccuparsi più del successo mediatico dell'intervista che della perdita di un figlio. Detto questo ribadisco: meglio 100, 1000 Bigazzi che consigliano "gatto arrosto con contorno di patate e pomodorini" piuttosto che una sola Franzoni.

Per quanto riguarda il tuo invito a leggere bene il post, ho riletto e scrivi: "Io ho avuto parecchi gatti nella mia vita e ho avuto tantissimo da tutti loro, ho anche fatto un pò la gattara finchè ho potuto, altro che filetti di branzino, portavo loro avanzi e gradivano eccome!" senza specificare se andavi a pulire. Tanto che hai dovuto specificarlo nel secondo post. Dunque, eri tu ad avere omesso qualcosa. Se sei stata una gattara che pulivi buon per te, non facevi nulla di più di quello che prevederebbe un comportamento civile. Immagino poi che ti preoccupavi di portare il cibo in luoghi isolati dove i 30-40 gatti non rompevano le scatole ad altre persone. Sai, anche solo 10 gatti che miagolano possono dare fastidio e, soprattutto, dopo aver pranzato cagano. Magari sotto il balcone o davanti al portone di un ignaro condomino. Se sei stata una gattara rispettosa, oltre che degli amici-mici, anche delle altre persone, tutto ok. Potremmo quasi essere amici.
Però, la maggior parte degli animalisti non sono così ligi ai loro doveri tanto che in Italia sono state fatte leggi e sanzioni per obbligare i possessori di deliziosi animaletti a raccogliere le merde seminate sui marciapiedi...

Tutto qui.