Benvenuto!

Il solo fatto che tu sia qui già mi gratifica. Che dire di più? Ormai visto che ci sei partecipa, leggi e commenta. Una sola richiesta. Quando te ne andrai non chiudere la porta!

domenica 20 giugno 2010

(unPOdiESIA): Riportami a casa


Riportami a casa
Marinaia lunare 
Dove il mare diventa cielo
Sul filo di quell'orizzonte
Che non smette mai di circondarmi
E permettimi di coricarmi
Sul freddo e duro pavimento di vento
Sì lo sò che ho sempre detestato farlo
Prima però era una punizione
Voglio sdraiarmi
E tu fallo con me
Restami accanto e abbracciami
Ora che sono così confuso
Ho bisogno di te
Per sopportare il dolore del passato
Parlami di domani
Di quando staremo insieme
Sorridimi raccontami
Di quando giocheremo
A dare colore alle pareti
Che ci ospiteranno nella vita
Io le vorrei blu come il cielo
Rosse come l'amore
O forse non le vorrei affatto
Riesci a vedere gli incubi di cui parlo?
Se li vedrai potrai catturarli
Potrai portarli alla luce
E non mi faranno più paura
Ed io potrò sdraiarmi sul pavimento
E riposare
Salvami da tutta questa solitudine
Da questo clangore di anime inutili
Da queste parole che come api
Vengono a pungermi la pelle
Non temere di farmi male
Tu non puoi ferirmi
Strappa quell'uncino dal mio collo
Che mi trascina in giorni di tormento
Impedendomi di guardare l'amore negli occhi
Fallo ti prego
E ritorna vicino a me
Raccogli i pezzi di quello che sono
Io posso nascondermi in te
Ma non a te
Stringimi le mani
E se cerco di fuggire
Stringile più forte
Restami vicino
Ora che sono così confuso
Ho bisogno di te
 Perché dagli incubi uscirò in bianco e nero
E sarai tu a dovermi parlare 
Di arcobaleni e girasoli
Farfalle e pesci rossi
Sarai tu a restituirmi i colori
La luce
Restami accanto e abbracciami
Ho bisogno di te
Ora che sono così confuso.


Articoli correlati per categorie



7 commenti:

Itsas ha detto...

continua così, uomo, continua così...
io continuerò a leggerti con piacere!

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Con questa potresti stendere chiunque... E' davvero bella.

Grace (ma nana) ha detto...

E' la prima volta che mi commuovo leggendo su un monitor.

Grazie, Valente..

Anonimo ha detto...

marinaia lunare
:-)

... daisy... ha detto...

tutti abbiamo bisogno di quel qualcuno in grado di restituirci i colori di un arcobaleno che non riusciamo più a vedere! Bellissima.

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

@ Itsas: se hai tempo e voglia con il tag poesia ne trovi altre che, purtroppo, sono passate in sordina...

@ il rospo: più che chiunque è importante stendere quella giusta!! :-)

@ Grace: Oddio cosa stavi leggendo?? :-)
Grazie a te!

@ anonimo: ti conosco mascherina!!

@ daisy: io credo di aver trovato quel "qualcuno", che tra l'altro fa un'imitazione del geko imperdibile!!!

... daisy... ha detto...

Magnifico!!! Sono felice per te!!!
Io sto ancora baciando rospi... ;)))