Benvenuto!

Il solo fatto che tu sia qui già mi gratifica. Che dire di più? Ormai visto che ci sei partecipa, leggi e commenta. Una sola richiesta. Quando te ne andrai non chiudere la porta!

venerdì 5 giugno 2009

Il papa e l'obbligo di castità

Il papa ha preso, finalmente, una posizione sull'obbligo di castità verso i preti farfalloni (e per le suore? forse se usano candele benedette non è peccato?). La cosa mi sembra assurda ma ho il massimo rispetto per chi riesce a vivere senza il sesso. Personalmente non potrei mai, quando i miei colleghi vanno in pausa sigaretta o caffé, io faccio la pausa "pugnetta". Credo che questo interessi a pochi. Comunque, mi fa piacere questo richiamo all'ordine per i preti playboy, perché in effetti se la vita clericale richiede l'obbligo di castità, questo va rispettato. Punto e basta. Da corriere.it leggo che «in casi veramente eccezionali e urgenti, e di mancata volontà di ravvedimento da parte del reo, si potranno anche infliggere pene perpetue, non esclusa la dimissione dallo stato clericale, qualora le particolari circostanze lo richiedessero». Praticamente se ad un prete scappa una sveltina con la perpetua, rischia di vedere distrutta la sua vita di uomo di fede. Mi sembra tutto esagerato. Non sarebbe molto più facile, allontanare il prete peccatore dalla fonte del peccato? Prendere il prete per la pelle delle palle e spostarlo in un altro posto? Un po' come si è fatto fino ad ora con i preti pedofili?


Articoli correlati per categorie



1 commento:

Botolo ha detto...

La Chiesa e la castità ecco le soluzioni del papa!!http://fratellisberleffi.blogspot.com/2009/06/il-papa-e-la-castita.html