Benvenuto!

Il solo fatto che tu sia qui già mi gratifica. Che dire di più? Ormai visto che ci sei partecipa, leggi e commenta. Una sola richiesta. Quando te ne andrai non chiudere la porta!

giovedì 16 luglio 2009

Gavin Paslow: il diavolo o un imbecille?

Quando ho pensato di aprire il blog avevo un solo timore, ovvero, cosa scrivere? Riuscirò a trovare sempre un'idea interessante? Dopo qualche mese posso rispondere che è impossibile non trovare qualcosa da scrivere. I giorni che il blog è rimasto fermo, è stato per pigrizia o per mia assenza.

Ok, ora passiamo alla notizia. La chirurgia estetica, già! Siamo in un mondo che da più importanza all'apparire che all'essere. Facendo un discorso molto sbrigativo quando boccio la macchina la porto dal carrozziere, di conseguenza, quando trovo la fidanzata con il naso storto o le labbra piccole la porto da chirurgo estetico. Io ho gli svarioni quando dono il sangue e, mai e poi mai, mi sottoporrei a rifarmi il naso che, vi garantisco, non è certo alla francese. Pazienza, mi vado bene così. Con questo non critico chi si rifà le tette, il culo, la faccia, posso solo dire che il più delle volte, l'effetto è veramente innaturale. Ma come si dice "contento tu contenti tutti."

Volevo parlavi di questo fenomeno qui a fianco. Gavin Paslow, 39 anni, inglese. Lui si è sottoposto ad interventi chirurgici per diventare come il diavolo. Si è fatto mettere le corna, colorare gli occhi, limare i denti e, dulcis in fondo, segare la lingua in due. Dimenticavo: per concludere la trasformazione ha cambiato nome in Diablo Delenfer (che credo significhi Diavolo dell'Inferno). Non c'è che dire, i suoi genitori saranno orgogliosi di lui.

La cosa curiosa è che tutto questo l'ha fatto truffando lo Stato. E' proprio il caso di dire "ne sa una più del diavolo". Le operazioni ammontano ad un totale di, più o meno, 4000 euro. Però, non l'ha passata liscia. E' stato condannato a lavori socialmente utili. Comunque, imbarazzante che un 39 enne possa riesca a farsi passare dalla mutua simili interventi, quando c'è gente che deve pagare completamente farmaci essenziali per condurre una vita decente.

Il nostro, però, non è ancora soddisfatto. Aspetta la coda. Attualmente la chirurgia (estetica?) non arriva a tanto ma lui è convinto che in un paio d'anni sarà possibile. Il buon Gavin (o Diablo?) è anche papà di una bimba di 3 ed una ragazzina di 15 anni. Quest'ultima non condivide le scelte del babbo (oh bella e perché mai?) e lo accusa di metterla in imbarazzo. (Amica mia hai tutta la nostra solidarietà!!!). Magari dopo la coda troverà anche il tempo per farsi un trapianto di cervello?

Lui non sembra interessarsi troppo del pensiero della figlia e dichiara: "Le sue amiche dicono che sono figo ma agli incontri tra i genitori lei non mi fa mai andare. A molte donne piace il mio look, ma ce ne sono anche tante altre a cui non piace. I miei genitori? Continuano a volermi bene, sono pur sempre loro figlio. Ma mia madre mi chiama ancora Gavin".

Ma Gavin... non potevi accontentarti di un tatuaggio?

Il dilemma rimane aperto. Gavin: un povero diavolo o un ricco imbecille?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Articoli correlati per categorie



5 commenti:

Antonio ha detto...

Be', la risposta mi sembra ovvia, no?

Voltaire ha detto...

A cosa serve scrivere su un blog i pensieri che chiunque potrebbe ascoltare dal salumiere? Se scrivi di questo signore, che ha fatto una scelta originale, dovresti cercare un punto di vista originale. Altrimenti, per limitarsi a un modesto "povero scemo", basta tendere l'orecchio sul tram.

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

Parto dal presupposto che non tutti vanno dal salumiere. Io, per esempio, dal salumiere non ci vado.

Ho semplicemente riportato una notizia curiosa, molto curiosa, ed ho espresso il mio parere sulle scelte "originali" del personaggio. Purtroppo, però, non mi viene in mente da dire nulla di originale su uno che truffa la sanità per farsi impiantare la coda. Anche perché il solo riportare la notizia mi sembra già abbastanza originale.

Tra l'altro non mi sembra di essermi limitato al povero scemo.

Tu, per esempio, che punto di vista originale avresti adottato?

Ciao
Valente

Anonimo ha detto...

Salve, il tuo è il primo blog che visito...il tuo articolo/racconto/pagina di diario mi è piaciuto molto perchè è come una conversazione tra amici al bar davanti ad un caffè. E poi non si criticano la chiacchere dal salumiere, sono salutari molto spesso. A presto
Cle

Valente il ragazzo diffidente ha detto...

Ciao Cle,
grazie per il commento. Tra l'altro ho iniziato ad andare dal salumiere...

:-D

SPero di rivederti qui...